AdMedia

Terzigno. Muore per un intervento tardivo: sei medici a processo

16 Maggio 2018 Author :  

Sei medici dell'ospedale civile di Nocera Inferiore, Umberto I, rinviati a giudizio per omicidio colposo seguito alla morte di Giovanni Ambrosio, 70 anni, dopo un intervento chirurgico per una ulcera gastrica. Ai medici viene contestata oltre il reato principale anche la «cooperazione nel de­litto», perché secondo la procura l’evento - in questo caso il decesso - sa­rebbe stato «cagionato dalla cooperazione di più persone». L'uomo era stato in primis ricoverato all’ospedale di Boscotrecase e poi a quello di Nocera. I medici sono accusati di imprudenza, imperizia e negligenza. Stando alle indagini dei carabinieri, chi intervenne avrebbe omesso di ef­fettuare rilievi emocromo e pressori dopo l’operazione, una gastroscopia.

 Il fatto

 A quel punto, il paziente fu sottoposto ad intervento chirurgico, dopo il trasferimento in un altro reparto. L’intervento, secondo la perizia del medico legale, risultò tardivo. I medici non avrebbero riconosciuto un’emorragia in atto. Quell’ «inerzia assistenziale», in sostanza, avrebbe causato la morte dell'uomo originario di Terzigno. Il processo partirà il prossimo 25 ottobre, dinanzi al giudice monocratico Leda Rossetti. Nella stessa indagine, il gup ha prosciolto invece altri due medici.

Punto Vesuviani News

PuntoVesuvianiNews è un giornale online che si occupa del territorio tra Napoli, l'area Napoli Nord e i Vesuviani. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2