AdMedia

Pompei. Fondi per risanare il Sarno, sos dalla commissione ecomafie

19 Marzo 2018 Author :  

Un tesoretto da 106 milioni di euro già a disposizione della Regione Campania, che dovrebbero garantire il completamento di gran parte dei lavori necessari a disinquinare il fiume Sarno. Anche se i ritardi sono enormi, se p vero che la giustizia farà il suo corso sulle responsabilità dell'inquinamento, la Regione ha il compito di stringere i tempi e realizzare le opere necessarie al disinquinamento del fiume Sarno. 

Gli interventi

Sotto questo punto di vista tre sono le infrastrutture fondamentali da portare a compimento: i collettori di Scafati e Poggiomarino per il depuratore del Medio Sarno e il collettore di Gragnano per quello di Foce Sarno. Opere che garantirebbero di convogliare le acque reflue di decine di migliaia di cittadini, che risiedono in Comuni (Corbara, Pompei, Lettere, Casola di Napoli), dove la rete fognaria è già completa ma non risulta allacciata proprio per la mancanza dei collettori. Dall’audizione del procuratore della repubblica del Tribunale di Torre Annunziata, Alessandro Pennasllico in Commissione Ecomafie emerge che proprio il fatto che in 14 Comuni non è stata completata la rete fognaria ha rappresentato l’esigenza che li ha spinti a chiedere alla Regione che si intervenga, insomma una grande attenzione da parte della Procura sull'operato dei tecnici.  
 
 

 

Punto Vesuviani News

PuntoVesuvianiNews è un giornale online che si occupa del territorio tra Napoli, l'area Napoli Nord e i Vesuviani. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2