AdMedia

Acerra. Vertenza Ex Montefibre, appello al Ministro Di Maio

03 Luglio 2018 Author :  

ACERRA. Tornano sul sentiero di guerra gli operai dell’ex Montefibre. Ieri mattina, poco dopo le 9.30, sfidando un’afa asfissiante, le tute blu si sono incatenate dinanzi al cancello del polo chimico. La protesta nasce perché per loro non ci sarà nessuna proroga degli ammortizzatori sociali. Il governo ha decretato nei giorni scorsi una proroga della mobilità m a solo per 27 lavoratori: quelli a cui erano scaduti gli ammortizzatori sociali nell’anno in corso. Nulla è stato previsto per le 150 tute blu senza stipendio da dicembre scorso e per coloro a cui scadrà la mobilità il prossimo novembre. “Il governo - dicono i manifestanti - non ha tenuto conto del dramma dei lavoratori a cui è scaduta la mobilità. Non percepiamo alcuna forma di assistenza dallo scorso dicembre e non sappiamo più come andare avanti. Non ci muoveremo da qui tino a quando non verremo presi in considerazione come ci era stato assicurato da Regione e Palazzo Chigi», spiegano gli operai incatenati. Continuando: «Siamo disperati perché a distanza di 12 anni dalla chiusura dell’ex Montefibre non è stata ancora trovata una soluzione, ormai abbiamo tutti un’età media alta e con la fine della mobilità finiremo inevitabilmente senza lavoro né reddito. Noi non chiediamo assistenza, ma lavoro». Lo stabilimento, infatti, è fermo dal 2005, in seguito ad una ristrutturazione aziendale, poi fini per essere dismesso dopo il fallimento delle società che ne acquisirono i rami d’azienda. Un impegno è stato promesso dal senatore Sergio Vaccaro e dal deputato Andrea Caso del M5S che hanno raggiunto i lavoratori per ascoltare le loro richieste e che oggi chiederanno un incontro al Ministero.

Punto Vesuviani News

PuntoVesuvianiNews è un giornale online che si occupa del territorio tra Napoli, l'area Napoli Nord e i Vesuviani. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178