AdMedia

5G: come la rete dati rivoluziona la nostra società

16 Maggio 2018 Author :  

Non c’è dubbio che l’Italia abbia già subito una rivoluzione con l’avvento della connettività LTE/4G, Con velocità di trasmissione dati comparabili se non nettamente superiori alle offerte Internet disponibili per le utenze familiari e/o business, l’adozione di una ampia copertura della tecnologia 4G ha segnato uno dei più importanti passaggi di testimone dell’era post-industriale: il passaggio ad un mondo “mobile first”, per dirla con le parole di Satya Nadella, il CEO di Microsoft.
La maggior parte delle ricerche degli italiani vengono effettuate attraverso un dispositivo mobile come tablet, smartphone o convertibili 2-in-1. Secondo i dati pubblicati dello studio condotto da We Are Social e Hootsuite, nel 2017 la percentuale di popolazione attiva online è del 73%, oltre 43 milioni di persone di cui 30 milioni presenti sui social network. La percentuale di utenti attivi principalmente da dispositivi mobili è dell’83%, ovvero oltre 49 milioni di persone. Numeri da record per il nostro paese, a dimostrare che lo smartphone è diventata un’estensione importante in tutti i campi della nostra vita: salute, conoscenza, lavoro, famiglia, tempo libero. Lo utilizziamo nei modi e nei luoghi più disparati possibili, e questo lo dobbiamo anche e soprattutto alla possibilità di poterlo utilizzare fuori casa, non essendo legati come un computer a vincoli di portabilità o connessione ad Internet tramite Wi-Fi o cavo di rete.
Se il 4G ha avuto un effetto così potente nella trasformazione del digital landscape italico, cosa ci aspetta con l’avvento del 5G?

Prossima fermata: anno 2020

Per l’anno 2020 è previsto il passaggio dalle reti 4G alle reti 5G, anche se ci sono già alcuni esempi virtuosi in cui la rivoluzione è già in atto. Anche qui in Italia siamo pionieri della nuova infrastruttura di rete: Vodafone lo scorso 30 Ottobre a Milano ha sperimentato una connessione dati utilizzando la banda di frequenza compresa tra 3.7-3.8 GHz, raggiungendo velocità in download di 2.7 Gigabit al secondo. Non stanno ferme neanche TIM, Fastweb e Huawei, che insieme lo scorso 21 Settembre hanno gettato le basi per la realizzazione della nuova rete mobile nelle città di Bari e Matera: la copertura completa delle due città è prevista entro il 2019.
Sostanzialmente però quali sono però i vantaggi che offre il 5G rispetto al 4G? Vediamoli in dettaglio:
• Copertura ampliata e migliorata
• Efficienza del segnale significativamente migliore
• Latenza estremamente ridotta
• Velocità di 1GBPS per decine di utenze simultanee in caso di luoghi chiusi
• Centinaia di migliaia di connessioni simultanee per l’avvento dell’IOT
I vantaggi non sono di certo pochi, e questo è anche uno dei motivi per cui si sta investendo in infrastrutture di rete capaci di rendere il 5G una realtà. I vantaggi per le aziende sono enormi, a partire dalla possibilità di poter integrare l’intera struttura aziendale fatta di computer, smartphone, sensori, dispositivi IoT, smart devices e quant’altro sotto un unico protocollo sicuro, veloce e performante.
Con l’avvento dell’Internet of Things (se non sapete di cosa stiamo parlando spulciate la rubrica, ne abbiamo parlato già in precedenza) e della casa smart, la connessione 5G può abilitare comunicazioni sinergiche tra i vari dispositivi su larga scala. Pensiamo alla possibilità di integrare centinaia di migliaia di sensori per le infrastrutture stradali, per la sorveglianza, per l’agricoltura di precisione, per la logistica nei trasporti fluviali, terrestri e aeroportuali, per la salute pubblica e la gestione degli ospedali e tanto altro ancora. Il limite non è più la rete, ma solo la fantasia di ingegneri ed esperti del settore IoT.

Privacy e Sicurezza, queste sconosciute

Come ogni grande ed ambizioso progetto, la nuova tecnologia di rete 5G ha delle solide basi su cui fondare. Sarebbe errato però pensare che la privacy e la sicurezza, due temi attualissimi nel mondo della tecnologia e non solo, siano le basi fondanti della nuova infrastruttura di rete. Ci sono una lunga lista di problemi e falle di sicurezza che riguardano la nuova tecnologia e i differenti livelli/servizi da cui poter trarre un vantaggio per utenti maliziosi. Non entrerò nell’analisi tecnica e dettagliata di queste vulnerabilità e delle soluzioni applicabili per arginarle, ma per chi fosse interessato potete andare a leggere uno degli studi più esaustivi sull’argomento all’indirizzo  https://www.researchgate.net/publication/318223878_5G_Security_Analysis_of_Threats_and_Solutions

Il 5G in Italia

Secondo Dino Flore, Capo del settore Tecnologia & Modem di Qualcomm EMEA e uno dei maggiori esperti mondiali sul 5G, l’Italia rappresenta un caso di eccellenza nello sviluppo della tecnologia e farà parte della “First 5G Wave”, ovvero la lista dei primi paesi che adotteranno le nuove reti. Fino ad ora sono state indetti i bandi per l’acquisizione delle frequenze disponibili per i broadcaster. Sul piatto una ricca selezione di frequenze:
• Frequenze ~700 MHz, comunemente utilizzate dalla televisione: sono le più ghiotte ma anche le più problematiche perché saranno tolte alle emittenti televisive. Consentiranno di coprire grandi porzioni di territorio con un numero relativamente basso di celle. La completa disponibilità delle frequenze suddette è prevista per Luglio 2022.
• Frequenze 3600-3800 MHz, mediamente appetibili e che saranno già disponibili entro la fine dell’anno in corso.
• Frequenze 26.5-27.5 GHz, che rappresenteranno il cuore della nuova infrastrutture di rete 5G, consentendo altissime prestazioni a corto raggio e indoor, ovvero all’interno di strutture come aziende, fabbriche ed uffici.
L’avvento della tecnologia 5G non spazzerà via il 4G/LTE, come successo per il 3G rispetto al 4G: le due tecnologie si affiancheranno, e le infrastrutture di rete 4G saranno la base di partenza per le reti da 1GBPS mobili. Da qui gli operatori di rete potranno espandere con le tecnologie 5G la copertura, l’ampiezza di banda e la quantità di dispositivi contemporaneamente gestibili a seconda delle esigenze.
Secondo voi cosa cambierà nella nostra vita di tutti i giorni con l’avvento del 5G?

 
 
 

Punto Vesuviani News

PuntoVesuvianiNews è un giornale online che si occupa del territorio tra Napoli, l'area Napoli Nord e i Vesuviani. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178