Coronavirus: solidarietà a Napoli, dopo il caffè arriva il tampone sospeso

20 Novembre 2020 Author :  

Si moltiplicano a NAPOLI le iniziative di solidarietà per aiutare le persone maggiormente in difficoltà a causa della pandemia da Covid-19. Dopo il tampone solidale e il tampone sospeso promossi dall'associazione "Sanità, diritti in salute" e dalla Fondazione Comunità di San Gennaro Onlus nel Rione Sanità, partirà domani a NAPOLI Est il progetto di tampone solidale completamente gratuito per le famiglie in difficoltà. Il progetto nasce da una collaborazione tra la Fondazione Famiglia di Maria, la Farmacia Centrale Ciamillo e Fast (Farmacisti attivi sul territorio). Da domani, sabato 21 novembre, e ogni sabato, sarà attivo il progetto "O teng e to dong", lo slogan è: "Se stai a problemi vieni in Fondazione per un tampone gratis. Se puoi aiutare, regala un tampone a chi non può". Anna Riccardi, presidente della Fondazione Famiglia di Maria, spiega che "questo tipo di iniziative sono fondamentali per dare una risposta concreta ai bisogni del territorio, soprattutto in periodi come questo. Ci auguriamo che anche altre associazioni in tutta la città possano seguire questa strada. Vorremmo anche lanciare un appello: facciamo rete, uniamoci per combattere il covid attraverso la prevenzione e gli screening, come faremo noi con questa iniziativa di tampone solidale". Pietro Carraturo, titolare della Farmacia Centrale Ciamillo, si dice "felice" in qualità di presidente di Fast "perché sabato prenderà il via questo progetto che prevede il tampone sospeso per i bisognosi. Riusciremo in questa iniziativa grazie a tutti coloro che si passeranno una mano sul cuore e doneranno un tampone già pagato per le persone bisognose. Questa è una cosa importantissima, davvero unica. Ringrazio la presidente Anna Riccardi, il Comune di NAPOLI, il presidente dell'ordine dei farmacisti di NAPOLI Vincenzo Santagata, il presidente di Federfarma NAPOLI Riccardo Maria Iorio. Credo che queste siano le cose che bisogna raccontare di NAPOLI, la NAPOLI solidale, la NAPOLI fattiva". In campo anche il gruppo di imprese sociali Gesco che lancia la campagna di aiuti a domicilio "Tisostengo" in continuità con la campagna "Adotta una famiglia" che la scorsa primavera ha permesso di sostenere circa 4mila famiglie e persone in condizioni di isolamento o di povertà con pasto caldo o un pacco alimentare, proseguita poi con "Adotta uno spazio verde" per la cura dei giardini pubblici abbandonati. "Tisostengo" ha l'obiettivo di aiutare le persone più in difficoltà, come anziani o persone sole, costrette dal Covid a restare a casa tutto il giorno e prive di una rete familiare di supporto. "Si tratta di una campagna di aiuti ad ampio raggio", spiega il presidente di Gesco Sergio D'Angelo, che aggiunge: "Fa parte della nostra mission da sempre occuparci delle persone in situazioni di disagio e per questo abbiamo deciso di attivarci con una centrale telefonica dedicata per accogliere le richieste di aiuto, organizzandoci per intervenire in quelle che sono alcune piccole e grandi emergenze quotidiane, dal tampone al pasto al dog sitting. E' un contributo che intendiamo dare alla città a titolo volontario e gratuito perché in questo delicato momento si ha la consapevolezza del fatto che il nemico da battere è il virus e noi vogliamo essere parte di questa battaglia, ma crediamo sia anche necessario attivare una rete di solidarietà che coinvolga quante più persone possibile". L'obiettivo è arginare il rischio di isolamento delle persone costrette a casa dal lockdown e da sintomi sospetti di infezione per Covid-19, ma anche sostenerle in alcune necessità quotidiane. Attraverso una centrale operativa attiva dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 18 al numero 081.5636217 si possono richiedere a domicilio prestazioni di vario genere a titolo completamente gratuito come il ritiro di farmaci, la spesa, la consegna di un pasto caldo, il servizio di dog sitting. Sarà possibile inoltre chiedere la somministrazione di un tampone molecolare: Gesco si farà carico dell'invio a casa di un infermiere specializzato con una copertura del 50% del costo del test, che sarà invece gratuito per gli anziani e per le persone in ristrettezze economiche gravi. Attraverso il call center, infine, sarà possibile richiedere anche la consegna di libri a domicilio. La campagna "Tisostengo" si affianca infatti all'iniziativa "Un libro per amico" che Gesco ha attivato da alcuni giorni per regalare libri a chi è costretto all'isolamento a causa del coronavirus e che vedrà una prima consegna con la donazione di 100 romanzi dalla casa editrice napoletana "Homo Scrivens" alle persone in isolamento nel Covid Residence dell'Ospedale del Mare, d'intesa con la Asl NAPOLI 1 Centro.

Punto Vesuviani News

PuntoVesuvianiNews è un giornale online che si occupa del territorio tra Napoli, l'area Napoli Nord e i Vesuviani. 

CONTATTACI: 

redazione@puntoagronews.it

Via Nazionale, 84018 - Scafati

Tel. 3285848178

 

 

Publica Blu Trasp2